Post Archive

dicembre 2012

Sindaco di strada

http://www.youtube.com/watch?v=kIdvKd_jnuY

Leggi
Sindaco di strada

De Magistris: “Quarto polo e Ingroia candidato premier” temi.repubblica.it Nessuna pregiudiziale contro il centrosinistra, ma per il sindaco di Napoli appare ad oggi difficile trovare un dialogo con questo (altro…)

Leggi
Sindaco di strada

lettera di tre assessori sull’ex Asilo Filnageri

La linea politica che ha sempre guidato questa amministrazione è stata quella di favorire l’utilizzo degli spazi pubblici da parte dei cittadini affinché siano gestiti dalle comunità territoriali. È stato così fino ad oggi e lo sarà ancora di più in futuro. L’esperienza che si è creata presso l’ex asilo Filangieri è in linea con questa visione della nostra amministrazione.

È innegabile che in nove mesi il collettivo la Balena abbia saputo far vivere lo spazio elaborando una proposta culturale valida, indipendente e soprattutto continuativa, che trova la propria forza e ragione nella passione civile, nella capacità creativa e nella produzione di senso critico. È innegabile che il collettivo la Balena abbia saputo conquistare, in questi nove mesi, una importante agibilità politica e culturale. Allo stesso modo è innegabile che uno spazio pubblico, come l’ex Asilo, debba vedere necessariamente coinvolte più realtà e attività. E questa molteplicità va garantita da parte dell’amministrazione cittadina nell’interesse stesso dell’esperienza fin qui condotta.

Per questo l’amministrazione stessa ha tenuto, dentro l’ex Asilo, una importante iniziativa che si è svolta in un punto preciso: laddove qualcosa di costituzionalmente percepito come fermo (l’ente, l’istituzione, lo stato) incontra qualcosa di irrefrenabile per sua natura, cioè il movimento. Il tema dell’incontro tenuto nell’ex Asilo ha vissuto di questa sintesi perchè ha visto coinvolte professionalità e professioni che, se nutrite dalla passione civile, hanno una funzione di cambiamento sociale. L’amministrazione nell’organizzare questo appuntamento non si è sentita mai ospite negli spazi scelti e allo stesso tempo ha tratto beneficio dalle attività organizzate da altri.

È innegabile però che le attività di tutti, che a tutti vanno garantite in un quadro normativo, devono rientrare in uno schema condiviso. Perché se un luogo pubblico, fatto vivere dai cittadini, è considerato inagibile per determinate attività, questo non è un dato trascurabile, rappresentando una trasformazione privatistica di un bene comune che invece tutti noi vogliamo promuovere. Come non è trascurabile che ogni attività, laddove preveda la somministrazione di alcolici o passaggio di denaro, debba rientrare in un quadro di regole formali, altrimenti è facile confondere – anche pretestuosamente – quel tentativo positivo di appropriazione dello spazio comune con un’attività commerciale non normata. E’ evidente che la novità di questa esperienza interroga dal punto di vista amministrativo, ponendoci tutti di fronte a scelte innovative anche relativamente alla gestione.

L’Amministrazione in questi nove mesi ha avuto un atteggiamento di confronto costruttivo con chi ha fatto vivere l’ex Asilo Filangieri e continuerà ad averlo, con lo scopo di sciogliere i nodi informali e non di questa presenza, per legittimare in un quadro chiaro e riconosciuto una attività meritoria e non trascurabile che, ogni giorno, si svolge a Napoli nel suo centro storico, e che si colloca in uno spazio che deve essere oggetto di una progettualità a lungo termine fondata sulla idea della cultura come bene comune.

Alberto Lucarelli
Bernardino Tuccillo
Antonella Di Nocera

Leggi
Sindaco di strada

Luigi de Magistris – Sindaco per Napoli ha condiviso l’evento di Comune di Napoli. INSIEME CONTRO LE MAFIE SENZA PRUDENZA. UN NODO PER LA LEGALITA INSIEME CONTRO LE MAFIE SENZA PRUDENZA. UN NODO PER LA LEGALITA Insieme (altro…)

Leggi