Post Archive

dicembre 2014

Luigi de Magistris

In queste ore di gioia dopo la straordinaria e storica vittoria del Napoli contro la Juve trovo fuori luogo, stonate e infondate le parole del Presidente del Napoli alle quali non voglio rispondere con lo stesso tono polemico ma affidarmi ad una semplice cronistoria dei fatti.
La Giunta ed il Consiglio comunale hanno approvato una serie di provvedimenti, in perfetto ossequio alla legge e raccogliendo altresì una serie di indicazioni nate dal tavolo di lavoro avviato tra Amministrazione e Società sportiva, consentendo così il regolare svolgimento delle partite. L’Amministrazione ha anche disposto con risorse comunali le manutenzioni ordinarie impegnando la SSC Napoli – come per legge – a presentare entro il 31 maggio un studio di fattibilità, che il Presidente De Laurentiis dice da tempo di avere già nel cassetto.
Ci auguriamo quindi che ce lo presenti al più presto in modo da poter consegnare alla città, sempre nel pieno rispetto delle normative vigenti, uno stadio all’altezza delle sfide sportive che ci aspettano per il futuro.
Il Comune ha messo quindi il Napoli nelle condizioni di poter fare il miglior investimento possibile e solo qualora il Presidente non facesse seguire alle parole i fatti saremo ovviamente pronti a garantire comunque uno stadio al massimo delle potenzialità.

Leggi
Luigi de Magistris

Entro la fine dell’anno in Corso Umberto saranno piantati 152 alberi ed in tutta la città complessivamente 2mila nuove alberature entro marzo 2015. Sono i numeri del programma “Rialberare Napoli”. Erano anni che non si procedeva a un’operazione simile. Gli alberi vanno salvaguardati, potati quando necessario e soprattutto piantati. Sono gesti piccoli, ma segnali importanti. Con questa operazione restituiamo dignità ad un’arteria fondamentale per il turismo e lo shopping che, a causa dei cantieri, aveva subito molti disagi. La piantumazione si affianca al restauro dei lampioni storici concluso nelle precedenti settimane.

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario 21 dicembre 2014

Ore 10:30 – Quartiere: San Giovanni
Mi sono recato, insieme all’assessore Gaeta, alla fondazione Famiglia di Maria dove ho incontrato bambini, famiglie e volontari. E’ stata una bellissima occasione per scambiarci gli auguri di Natale e di buon anno. Occasione anche dei bambini per fare delle richieste al sindaco, a cui cercheremo di dare risposta al più presto. Ho anche visitato i nuovi locali ristrutturati.
La fondazione Famiglia di Maria svolge un ruolo straordinario sul territorio con bambini e ragazzi che arrivano da tutti i quartieri di Napoli. Un sincero grazie a tutti i volontari e al personale che rende possibile tutto questo.

Ore 12:00 – Quartiere: Scampia
Sono stato ai giardini di Melissa. Giardini riqualificati da dei volontari eccezionali, con piante, giochi ed intrattenimenti per i bambini. E’ stato un evento stupendo con tanti babbo natale pronti ad accogliere i più piccoli. Una grande partecipazione e delle bellissime emozioni. Un grazie infinito ai volontari che hanno creato tutto questo. Noi come Comune cerchiamo di dare sempre il massimo sostegno ad iniziative come queste.

E’ stata una bellissima mattinata animata da nostri concittadini, e non solo, che quotidianamente si impegnano per il bene comune e per la vita dei più piccoli, rendendomi sempre più orgoglioso di essere napoletano.

Ore 16:00 – 20:00 Ho partecipato alla rappresentazione di alcuni presepi viventi in alcuni quartieri della città. Una maratona per poter essere presente in tempo. Grazie di cuore a tutti.

dal mio blog: http://www.demagistris.it/sindacodistrada/diario-del-21-dicembre-2014

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario 20 dicembre 2014

QUARTIERE: VOMERO
ORE 08:45 – Ho visitato la piscina dello stadio Collana nell’ambito del progetto “tutti a scuola”.

MUSEO ARCHEOLOGICO
ORE 10:00 – Con tanti turisti e cittadini oggi ho visitato il museo Archeologico, un grazie alle guide per ciò che fanno per la nostra città e per la qualità del loro lavoro.

PALAZZO SAN GIACOMO APERTO AI CITTADINI
ORE 11:00 – Oggi abbiamo aperto come di consueto Palazzo San Giacomo ai cittadini. Questa volta di sabato consentendo a turisti e cittadini di partecipare alla visita guidata in un giorno festivo. Come di consueto mi sono intrattenuto per oltre un ora con i visitatori.

LARGO ENRICO BERLINGUER
ORE 12:30 – A Napoli da oggi c’e’ Largo Enrico Berlinguer. Sono orgoglioso che la mia Giunta, insieme al Consiglio Comunale, abbia voluto questo. Berlinguer è stato un grandissimo statista, politico, intellettuale, un grande rivoluzionario e un uomo che pensava che si potesse cambiare il Paese anche governando e, quindi, in modo democratico. Uomo rigoroso, mite e dolce. Voglio ricordare l’altissima valenza morale di Berlinguer, che ha insegnato moltissimo a tutti noi.

QUARTIERE: SOCCAVO
ORE 16:00 – 20:00 – Oggi ho voluto passeggiare in via Epomeo, gremita di cittadini.

dal mio blog: http://www.demagistris.it/sindacodistrada/diario-del-20-dicembre-2014

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario 19 dicembre 2014

QUARTIERE: Poggioreale
ORE 21:00 – Ho partecipato all’apertura natalizia del mercato caramanico (ma da sempre denominato mercato di Poggioreale).
Sono tantissimi i mercati natalizi attivati in città, un complesso progetto attivato in ogni quartiere e in moltissime piazze della città.

dal mio blog: http://www.demagistris.it/sindacodistrada/diario-del-19-dicembre-2014

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario 18 dicembre 2014

ORE 10:00 Oggi sono passato a prendere i ragazzi con il mini bus di Napoli sociale per portarli a scuola. Agli operatori voglio dire grazie per quello che fanno per questi ragazzi. Mi ha commosso il profondo legame che queste donne e questi uomini hanno instaurato con i ragazzi e le loro famiglie interpretando i loro stati d’animo, intuendo i loro desideri.

ORE 13:30 Ai dipendenti del Comune di Napoli ho augurato un sereno Natale e ho pregato ognuno di loro di portare alle loro famiglie il mio saluto.
Senza l’abnegazione del personale del Comune di Napoli molti piccoli grandi passi avanti non saremmo riusciti a farli. Il loro aiuto sarà decisivo per un 2015 ancora migliore. Grazie

Leggi
Luigi de Magistris

Abbiamo presentato il ricorso al TAR contro il provvedimento del Prefetto che, in osservanza della Circolare del Ministero dell’Interno, ha annullato le trascrizioni dei Matrimoni contratti all’estero tra persone dello stesso sesso, registrate all’anagrafe comunale negli scorsi mesi a seguito della Direttiva del 23 Giugno scorso da me emanata che stabiliva appunto, quale prima città in Italia, l’obbligo di trascrizione negli elenchi dell’anagrafe comunale dei matrimoni contratti all’estero tra persone dello stesso sesso residenti a Napoli.

Questi i principali motivi del ricorso:

1)Diverse pronunce giurisprudenziali, sia nazionali che europee hanno portato al riconoscimento della coppia omosessuale come formazione sociale titolare di diritti fondamentali. In particolare la Corte di Cassazione con sentenza del 15/3/2012 ha affermato l’importantissimo principio della “non contrarietà all’ordine pubblico del matrimonio contratto e riconosciuto all’estero tra soggetti dello stesso sesso ed il diritto alla loro vita familiare a prescindere dal fatto che in Italia ci sia o meno il riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali”. La normativa vigente sullo Stato Civile prevede infatti che una trascrizione può essere negata solo in caso di “contrarietà all’ordine pubblico”

2)Il Prefetto , con la normativa vigente, non può in alcun modo intervenire per annullare la trascrizione di un atto all’anagrafe comunale. Così come previsto dall’articolo 453 del Codice Civile, infatti, qualsiasi annotazione od annullamento di un atto iscritto nei registri dello stato civile può essere solo ordinato dall’Autorità Giudiziaria. Il Prefetto avrebbe dovuto quindi proporre ricorso al Tribunale, unico competente secondo l’articolo 100 del DPR 396/2000 a disporre rettifiche o cancellazioni per gli atti dello stato civile recepiti da autorità straniere. Il Prefetto ha soltanto il potere di procedere alla correzione degli errori materiali dei registri dello stato civile.

3)Infine, la trascrizione dei matrimoni celebrati all’estero non è un provvedimento amministrativo ma una semplice attività dichiarativa ed attestativa, ha dunque natura certificativa e di pubblicità-notizia. Pertanto è del tutto ininfluente che nel nostro ordinamento non sia prevista la garanzia del diritto al matrimonio tra persone dello stesso sesso e la trascrizione nei registri dello stato civile del comune non contrasta in alcun modo con l’ordinamento vigente. La trascrizione serve a rendere pubblico un atto già di per sé valido secondo la legge dello Stato nel quale è stato posto in essere.
Insomma trascrivere l’atto nei registri dello Stato civile non significa in alcun modo sostituirsi al legislatore nazionale ma solo certificare l’esistenza di tali legami che, ai sensi dell’articolo 3 della Costituzione e dell’articolo 12 della Convenzione Europea dei diritti dell’uomo, non possono in alcun modo essere discriminati.

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario 17 dicembre 2014

QUARTIERE: STELLA
La scuola Andrea Angiulli, 17° circolo didattico, è un presidio vitale di democrazia e partecipazione nel Rione Sanità.
Non è solo una scuola pubblica che mischia diversi ceti sociali come “vecchi e nuovi” giovani cittadini napoletani, è anche un ente capace e desideroso di collaborare con le associazioni del territorio per promuovere una solidarietà sociale speciale quanto rara. Ho partecipato oggi al loro mercato di Natale e con gioia mi sono mischiato all’entusiasmo dei giovani studenti e di insegnanti che nel lavoro metto il cuore.

Leggi
Luigi de Magistris

Ieri sera al teatro «Kostja Treplev», nel centro storico, ho partecipato a una simulazione di dibattito politico in cui, con quattro attori della compagnia, abbiamo intrapreso una battaglia di idee su quello che possono essere i modelli culturali e politici per il futuro della città: è stata un’esperienza originale e stimolante. I ragazzi del teatro mi hanno regalato «Il giovane re» di Oscar Wilde, la favola visionaria di un monarca che sceglie di stare dalla parte dei poveri a dispetto della nobiltà e dell’alto clero. Ne farò tesoro.

http://www.youtube.com/watch?v=DL9pOz-dXnI

Leggi