Post Archive

agosto 2019

Sindaco di strada

Ci ha lasciati Francesco Amodio, sindacalista cobas, un grande compagno. Un uomo colto, sensibile, ricco di passione civile, sempre in lotta per i diritti, per la giustizia sociale e contro ogni forma di disuguaglianza. Francesco così piccolo e così forte. Ero molto legato a lui, ne ho sempre apprezzato l’onesta’ intellettuale e la lealtà. Ci lascia un compagno vero, di quelli che non tradiscono gli ideali. Io non dimenticherò le tante lotte che da postazioni diverse ci hanno visto uniti. Ti abbraccio con il cuore.

Leggi
Sindaco di strada

Buon inizio del Napoli ieri con la Fiorentina, ma brutti i cori. La mia intervista a Peppe Iannicelli a “Benvenuta Serie A” su Radio Marte.

Leggi
Sindaco di strada

Ci lascia un altro grande interprete della cultura italiana. Carlo Delle Piane è stato un grandissimo attore ed immenso interprete della tradizione soprattutto cinematografica, ma anche teatrale, del nostro Paese. Molto legato a Napoli, lo ricordo in un cordialissimo incontro nel mio ufficio qualche anno fa. Ai suoi familiari le profonde condoglianze mie personali e della città di Napoli.

Leggi
Sindaco di strada

Ferragosto Napolitano. La notte della tammorra. Il cuore di Napoli questa sera ha battuto al ritmo di tammorra. Alla rotonda Diaz un concerto di Carlo Faiello con Peppe Barra e tanti musicisti, cantanti e ballerini tutti bravissimi.

Leggi
Sindaco di strada

VIDEO WEB-TV – De Magistris: ​”A Napoli un Ferragosto di solidarietà, a Roma il teatrino dell’assurdo” Oltre al messaggio di ringraziamento e di vicinanza alle pattuglie della Polizia locale in servizio, ecco le tappe di una giornata di Ferragosto come sinonimo di solidarietà: l’Istituto Don Orione, l’Agenzia di Cittadinanza della V Municipalità e il Centro Polifunzionale S. Francesco a Marechiaro. E in serata, appuntamento alla Rotonda Diaz per la “Notte della tammorra”.
Il link al servizio: http://multimediale.comune.napoli.it/index.php?n=8645

Leggi
Sindaco di strada

Ferragosto tra i poliziotti municipali della città e accanto a chi vive situazioni di disagio sociale e fisico. Prima tappa in città del consueto tour cittadino ferragostano è stata la centrale operativa della polizia municipale e qui ho avuto modo di collegarmi con tutte le unità che oggi sono state in servizio. Sono qui con l’assessore Clemente ed il comandante Esposito per offrire la mia e la nostra vicinanza per tutto il lavoro che fate non solo oggi, spesso in condizioni difficili, ma con l’orgoglio di avere una divisa che porta il nome della città di Napoli. A seguire con l’assessore alle Politiche Sociali Roberta Gaeta ho fatto visita agli anziani della rete dell’Agenzia di cittadinanza della V Municipalità, nella parrocchia di San Gennaro al Vomero: Ferragosto è una festa da trascorrere in famiglia e gli anziani sono il nostro legame con il passato, le radici della nostra storia. Non possiamo dimenticarci di chi ci ha messo al mondo e ci ha insegnato i primi passi. Oggi sono qui perché voglio che nessun cittadino si senta escluso o abbandonato. Ultima tappa a Napoli è stato il pranzo con i bambini del Centro polifunzionale S.Francesco a Marechiaro che d’estate ospita ragazzi e ragazze provenienti da tutta la città per i soggiorni estivi. Il pranzo di Ferragosto è stato un momento di grande festa, un’esperienza i cui valori dell’amicizia, della fratellanza e della solidarietà saranno d’insegnamento agli adulti di doman. In mattinata, ero stato a far visita ad un centro di riabilitazione ad Ercolano dedicato ai ragazzi bisognosi di cure e di attenzioni particolari per augurare loro una pronta guarigione.

Leggi
Sindaco di strada

Questa mattina ho fatto visita, nell’ordine, agli STIR di Tufino, Caivano e Giugliano.
Ho voluto portare da vicino il mio sostegno e la mia partecipazione alle donne e agli uomini che vi lavorano, garantendo la presenza costante dell’amministrazione, anche in piena estate, in un momento non facile per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.
Siamo a lavoro giorno e notte per arginare ogni tipo di problema e di emergenza, in vista anche della prossima chiusura, per circa un mese, dell’inceneritore di Acerra.
Nonostante il momento difficile e di grande sofferenza che vivono gli impianti, volevo ringraziare tutte le lavoratrici e i lavoratori, che in parte ho incontrato oggi, e che quotidianamente lavorano alacremente, con passione e senso di responsabilità oltre che senso del dovere.
Ci aspetta un periodo sicuramente non facile per la nostra area metropolitana, ma siamo convinti che insieme, con il lavoro e la partecipazione di tutti, amministrazione, lavoratori e cittadini, ce la faremo. Siamo una grande squadra !

Leggi