Ambiente e rifiuti

Ancora multe per chi sversa rifiuti e non rispetta la città

Lavoro enorme del reparto ambientale della Polizia municipale, questo mese hanno svolto attività di controllo in diversi quartieri della città dove spesso cittadini e commercianti hanno segnalato “abitudinari” del sacchetto selvaggio.

Pianura
Sanzioni in Via Montagna Spaccata, via Pisani, via Cannavino, via Provinciale e via Monti. Qui segnalati e multati i “sacchetti itineranti”, così definiti perchè abbandonati a Napoli dai pendolari provenienti dai comuni limitrofi.

Centro Storico
A Forcella multati per il deposito fuori orario e di ingombranti, soprattutto da “svuota-cantine”, che invece di conferire i rifiuti nelle isole ecologiche depositano il contenuto nel più vicino blocco di cassonetti o campane. In questi casi oltre al danno al decoro urbano e all’immagine turistica della città, comporta un aggravio di costi per ASIA.

Stazione piazza Garibaldi
Nella zona della stazione centrale e nelle vie limitrofe, sono stati sanzionati numerosi depositi di rifiuti fuori orario e non differenziato, un vero danno se si considera che nel quartiere è stato implementato il porta a porta.

Via Duomo, via Foria, Corso Umberto, via Medina, via de Pretis, via Campodisola e Piazza Mercato
Numerosi sono state le multe anche qui con depositi irregolari da parte di commercianti, ristoratori, uffici, grandi magazzini.

Abbiamo sanzionato poi
338 persone grazie all’impiego di 12 pattuglie munite di scooter nei quartieri di Fuorigrotta, Vomero, S. Lorenzo,Poggioreale e Chiaia.

Il rispetto delle regole, degli orari non è solo sinonimo di civiltà, ma comporta anche meno costo ad ASIA e quindi riduzione della tassa dei rifiuti e un danno enorme all’immagine della città. Napoli va amata e curata.

Articolo precedente

Abbiamo risparmiato del 30% i consumi di energia elettrica in città

Prossimo articolo

A Sante Marsili, uno dei migliori interpreti della ...