Posts In Category

Sindaco di strada

Sindaco di strada

GIOVEDÌ 23 NOVEMBRE 2017 12.33.14

Oggi ho dato il via ai lavori del convegno per i 20 anni della legge 285, organizzato dal Comune di Napoli insieme al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, a Castel dell’Ovo.
È significativo che Napoli sia stata scelta per il ventesimo anniversario della legge 285, siamo la città d’Europa che ha il maggior numero di bambini e giovani, una città fortemente impegnata per stare vicino alle persone più fragili e più deboli,.

Leggi
Sindaco di strada

Ho partecipato con molto interesse alla presentazione del libro “ Fiumi d’oro “ di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, un evento non solo letterario ma di forte partecipazione sociale e civile.

Leggi
Sindaco di strada

Facciamo un po’ di chiarezza sui conti del Comune.
Oggi a Televomero a “Lenti di Ingrandimento”

Leggi
Sindaco di strada

Oggi sono intervenuto su Radio Capital a “Circo Massimo”, con @Jean Paul Bellotto e Massimo Giannini.
Tanti gli argomenti trattati: Il lavoro svolto in ANCI, Bagnoli, Beppe Grillo, la legge elettorale, i lavori dello Stadio San Paolo

Leggi
Sindaco di strada

GUSTUS è il salone professionale dell’agroalimentare della enogastronomia e tecnologia ed oggi l’ho visitato salutando anche i tanti cuochi che sono giunti in città per il loro 29^ congresso nazionale.

Leggi
Sindaco di strada

Ho incontrato tante scolaresche che oggi hanno affollato entusiasticamente la Mostra d’oLtremare per la tre giorni della Festa dell’Albero organizzata con WWF Italia e l’Arma dei carabinieri. Un momento importante per diffondere sempre più la cultura della tutela dell’ambiente.

Leggi
Sindaco di strada

Il Bosco di Capodimonte si arricchisce di 13 nuovi alberi che sono stati donati da cittadini. Oggi li abbiamo piantati in occasione della Giornata Nazionale dell’Albero. Il Bosco e’ un’eccellenza, un bene comune, un punto di riferimento e tutti dobbiamo difenderlo cosi’ come dobbiamo difendere l’ambiente affinche’ non si vedano piu’ le immagini di incendi che la scorsa estate hanno devastato il Vesuvio, il Faito e gli Astroni.

Leggi
Sindaco di strada

Sono stato a Cuneo alla XIX edizione di Scrittorincittà dal titolo Briciole,dove ho presentato il mio libro “La Città Ribelle” nella sezione dal titolo la città rinata.

Ringrazio il comune di Cuneo, l’assessore alla cultura, il capo di gabinetto e lo staff per il gradito invito e l’accoglienza che mi hanno riservato.
E’ stato bello portare la testimonianza della mia amata città che pur tra tante difficoltà sta cercando di rialzarsi, giorno dopo giorno, per mostrare al mondo intero lo splendore innato che da sempre la contraddistingue, ma che era stato offuscato da anni di malgoverno e da uno stato generale di sfiducia del popolo che si sta riappropriando del proprio orgoglio partenopeo.
Ringrazio anche i cittadini di Cuneo presenti all’evento che sono stati molto affettuosi.

Leggi
Sindaco di strada

Nei giorni scorsi ho partecipato a Reggio Calabria ad un importante seminario sui beni confiscati. Presenti diversi Sindaci del Sud. È sempre forte emotivamente per me ritornare in Terra di Calabria. Nel viaggio in treno verso Reggio mi sono soffermato ad incrociare i volti dei tanti pendolari. Un’immagine costante: su e giù per la tratta Roma-Reggio. Un tuffo nel passato quando viaggiavo su quei treni affollatissimi, con tanta gente, semplice, umile, vera, fiera che ho conosciuto in dieci anni di Calabria. Volti che raccontano storie, di sofferenza e di determinazione, ma anche di rabbia e di rassegnazione. Sui beni confiscati sono stato sempre in prima linea. Da magistrato quando per anni ho avuto la delega per le misure di prevenzione antimafia occupandomi di sequestri e confische. Da sindaco, anche della città metropolitana, per l’impulso forte che dò su confische e restituzione dei beni alla fruizione collettiva e sociale. È stata un’emozione forte visitare a Reggio Calabria lo studio legale dell’Avvocato Paolo Romeo, bene oggi confiscato. In quello studio per mesi disposi da pubblico ministero – in un’indagine per fatti di mafia che riguardava magistrati, politici, esponenti apicali delle istituzioni e le organizzazioni mafiose più potenti in città – un’intercettazione ambientale ed effettuai personalmente una perquisizione nel novembre del 2004. In quello studio, tra le varie conversazioni, ne intercettammo una in cui il sottosegretario alla giustizia condivideva con l’Avv. Paolo Romeo – già coinvolto nel passato in altri procedimenti penali – il discorso per l’inaugurazione dell’anno giudiziario che avrebbe tenuto a Reggio Calabria. Dopo un paio di mesi che eseguimmo arresti e perquisizioni – inchiesta che ebbe eco fortissima – fu disposta un’ispezione da parte del Ministero della Giustizia. Dal gennaio 2005 fino alla fine del 2007 sono stato sotto ispezione senza soluzione di continuità – con riferimento alle numerose indagini di cui ero titolare – fino a quando non mi hanno tolto i procedimenti penali, strappato la toga di pubblico ministero e trasferito per incompatibilità ambientale. I collusi sono rimasti saldi al loro posto per continuare a delinquere ed io sono stato inviato a fare il giudice del Tribunale del Riesame a Napoli. Ci sono ora ritornato da Sindaco in quello studio legale, non senza commozione e qualche lacrima nascosta, il tempo ogni tanto si mostra galantuomo, da un male senza fine mi è nata la forza per reagire, per rialzarmi e per lottare senza sosta, oggi come allora, sempre per la Giustizia.

Leggi