ChiaiaMunicipalitàMunicipalità 1Obiettivi raggiuntiPosillipoSan Ferdinando

Cosa è cambiato nella I Municipalità

  • Pedonalizzazione Lungomare:  sentenza del TAR: “Le zone a traffico limitato sono un bene per le grandi città artistiche”. La Ztl del mare non ha arrecato danni economici ai negozianti, né limitato la circolazione”. Bocciato, dunque, ogni ricorso contro il lungomare off limits. La sentenza (la numero 4139) è del 24 luglio 2015, prima sezione

    Realizzazione pista ciclabile

    Raccolta Differenziata Porta a Porta a Posillipo e via Manzoni: il quartiere di Posillipo è stato uno dei primi, insieme a Bagnoli, ad avere la raccolta differenziata “porta a porta” con una percentuale ad oggi raggiunta del 59%.

    Differenziata Porta a Porta ai Quartieri Spagnoli: percentuale ad oggi raggiunta: 64%.

    Spazzamento meccanizzato periodico

    Istituzione di centri di raccolta itineranti Asia per piccoli elettrodomestici (RAEE): a piazza Vittoria (lunedì) e piazza Amedeo (martedì) e per ingombranti Posillipo, Viale Virgilio (venerdi).

    Ampliamento della raccolta differenziata stradale dell’organico

    Mercatini: riorganizzato e ristrutturato lo spazio del mercatino delle Torretta (via Galiani). Sono state stabilite le regole per una gestione decorosa del mercatino posto tra via Carducci e via San Pasquale, via Imbriani e viale Virgilio.

    Rifacimento strade: viale Dohrn, via Schipa, via Gennaro Serra, via Giordano Bruno (corsia tranviaria), corso Vittorio Emanuele parziale, via Manzoni parziale, Discesa Coroglio parziale, via Orazio parziale, via Acton parziale, via Egiziaca a Pizzofalcone (Municipalità).

    Riqualificazione via Palepoli (Municipalità)

    Istituzione ZTL Marechiaro con varchi telematici (in vigore da estate 2016).

    Riqualificazione gradini Jan Palach (Municipalità)

    Istituzione di varchi telematici Morelli, Rodinò, Borgo Marinari

    Istituzione ZTL Baretti con varchi telematici

    Ripristino e messa in esercizio pilomat via Chiaia: lato piazza Trieste e Trento e piazzetta Carolina

    Riqualificazione impianto di illuminazione: via Catullo, Rampe di Sant’Antonio, via Mergellina, Corso Vittorio Emanuele

    Pedonalizzazione sagrato della Basilica di S.M. di Piedigrotta: partita in occasione dell’anno giubilare

    Incontri con comitati di cittadini: sulle tematiche dell’ambiente, dei trasporti, del commercio, dell’uso degli spazi pubblici

    Interventi di manutenzione nelle scuole

    Restauro di Cassa Armonica, Casina Pompeiana e Acquario in Villa Comunale

    Ripiantumazione alberi: via Petrarca, via Boccaccio, via Orazio, viale Dohrn, Villa Comunale.

    Pulizia e ripristino fontane Rotonda Diaz (adiacenti Tennis Club)

    Progetto Monumentando: restauro Colonna Spezzata, Fontana del Carciofo, Ingresso Monumentale del Parco Virgiliano, Ponte di Chiaia attraverso sponsor privati

    Completamento lavori riqualificazione giardini del Molosiglio

    Grandi eventi sul Lungomare: America’s Cup e Coppa Davis

    Progetto Adotta un’aiuola. Adotta una strada: progetto di riqualificazione del verde urbano avviato dall’Assessorato all’Ambiente

    Napoli Servizi – dissesti stradali – PIS – pronto intervento strade: da febbraio 2015 è in vigore un disciplinare predisposto dall’Assessorato alla mobilità con il supporto degli uffici che prevede un’esatta codificazione per l’esecuzione degli interventi su dissesti stradali. Sono state istituite 10 squadre, una per municipalità in servizio dal lunedì al sabato, con un potenziamento dei controlli da parte dell’ufficio tecnico di ogni municipalità. I cittadini possono poi sul sito del Comune segnalare i dissesti stradali compilando un modulo che in tempo reale viene ricevuto dal SAT e inoltrato a Napoli Servizi. In più da quest’anno il Comune ha stanziato 1 milione e 600 mila euro a Napoli Servizi per l’acquisto di macchinari finalizzati al rifacimento di tratti stradali sino a 100 mq.

  • Stiamo ultimando il nostro programma per i prossimi 5 anni grazie alla partecipazione attiva dei cittadini. Partecipa anche tu all’Agorà demA. E’ un luogo di incontro, di confronto e di socialità che si propone come spazio libero di partecipazione aperto al dialogo e alla cultura in tutte le sue forme.
    Il nostro modo di fare Politica! Agorà demA


  • Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Proponi le tue idee

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

"Da parte mia c'è un profondo rammarico per ...

Prossimo articolo

Per salvare la città dal fallimento abbiamo ...

4 Comments

  1. Emrico
    14/05/2016 at 07:26 — Rispondi

    Refuso: “un’aiuola” non “un aiuola”

  2. Maurizio Paolillo
    27/05/2016 at 17:44 — Rispondi

    Personalmente vedo luci ed ombre: soddisfatto per la parte riguardante i rifiuti, la raccolta differenziata, i centri di raccolta; purtroppo nessuna vigilanza sullo scarico irregolare o illegale nei pressi delle campane, molto comune; il rifacimento stradale è stato realizzato si, ma spesso in modo incompleto (come in effetti hanno scritto anche nel post). In strade come via Posillipo, mai realizzato. La discesa di via Manzoni verso Parco Virgilio sembra un terreno di guerra a causa delle radici degli alberi che hanno sventrato asfalto e marciapiedi. Altri tratti come Coroglio aspettano ancora il completamento.
    In alcuni casi siamo dovuti intervenire a segnalare il rifacimento errato dei marciapiedi, ottenendo si la realizzazione delle rampe per disabili, ma solo dopo l’intervento della Municipalità. Segnalo però un intervento rapido quando abbiamo richiesto il rifacimento delle strisce pedonali.
    Lo spazzamento delle strade è spesso realizzato nei momenti sbagliati del giorno, creando blocchi nel traffico.
    Non sono menzionate invece il crollo del numero di mezzi pubblici, la chiusura degli uffici del Comune e del comando dei Carabinieri. Lamento poi una cronica inefficienza della Polizia Municipale che interviene a liberare strade e marciapiedi dalla sosta selvaggia solo su richiesta e spesso nemmeno allora.

    • 28/05/2016 at 09:30 — Rispondi

      Grazie, il tuo parere e i tanti che riceviamo ci consentono di programmare le priorità per i prossimi 5 anni. #PrimoTurnoSecco

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *