Luigi de Magistris

Buon Anno a tutte e tutti. È stato un anno duro, …

Buon Anno a tutte e tutti. È stato un anno duro, difficile, faticoso assai. A gennaio è finita mia madre, lasciando un vuoto incolmabile. È stato l’anno della elezione, per la seconda volta, a Sindaco della mia amata Napoli. Che emozione infinita. Grazie alle mie elettrici e ai miei elettori e alle mie sostenitrici e ai miei sostenitori. Siete il mio ossigeno. È stato l’anno della vittoria al referendum costituzionale. Un anno di lotta continua. Un anno in cui si è consolidato il nostro progetto rivoluzionario e in cui si sono rafforzate tante connessioni umane, sentimentali e politiche. Nel 2017 continueremo a lavorare per rafforzare sempre di più la nostra Città ed il progetto politico. Napoli sta vivendo un profondo periodo di riscatto e di riscossa. Dobbiamo dare tutti sempre il massimo per migliorarci ancora di più. Napoli sta diventando sempre più forte a livello internazionale, soprattutto per le sue bellezze e ricchezze. Elementi centrali della nostra potenza: l’umanità, il cuore grande, il talento, la creatività, la partecipazione popolare, la freschezza giovanile, l’orgoglio, la sete di vita. Nel 2017 dobbiamo lavorare per rafforzare la costruzione del movimento popolare che superi i confini della nostra città. Lavoriamo per la realizzazione di un’alternativa politica, culturale, sociale ed economica da basso. Di rottura e costruzione. Siamo pronti per la costruzione di un puzzle politico in cui tanti pezzi autonomi possano convivere nella lotta contro ingiustizie, contro oligarchie, contro il Sistema. Movimenti sociali, associazioni, comitati, collettivi, singole personalità, tutti insieme per liberare progressivamente territori ed istituzioni dalle occupazioni di un sistema profondamente corrotto. La nostra passione e la nostra sete di giustizia sono ossigenate da una mobilitazione popolare senza precedenti. Napoli cuore ed anima della rivoluzione. È entrato nel vivo il viaggio in cui confederazioni di comunità daranno forza e potere al popolo e consentiranno la costruzione di governi di forte matrice popolare. Potere al popolo contro gli abusi di potere contro il popolo. Forza agli oppressi contro gli oppressori. Auguro a tutte e tutti un anno di pace e di giustizia. Un anno soprattutto con l’amore nel cuore. Senza amore si può sopravvivere, con l’amore, invece, si lotta e si vive.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Dobbiamo migliorare e offrire maggiore qualità, ...

Prossimo articolo

E' stato emozionante vedere dal vivo quella che è ...