Commercio e artigianatoObiettivi raggiunti

Napoli: città dei prodotti a Km 0


  • Prima storica regolamentazione dei mercati del contadino.

    Il regolamento prevede due diverse tipologie di mercati: quelli gestiti direttamente dall’amministrazione e quelli gestiti da enti e associazioni di categoria.

    Le aziende agricole devono essere ubicate in Campania, con preferenza per la Provincia di Napoli, e possono mettere in vendita esclusivamente prodotti con l’indicazione della provenienza e dell’impresa produttrice, che per il 100% della merceologia esposta deve corrispondere all’azienda stessa. Gli operatori devono prevedere attività culturali e ricreative all’interno del mercato, ciò al fine di incentivare il turismo in città.

  • Stiamo ultimando il nostro programma per i prossimi 5 anni grazie alla partecipazione attiva dei cittadini. Partecipa anche tu all’Agorà demA. E’ un luogo di incontro, di confronto e di socialità che si propone come spazio libero di partecipazione aperto al dialogo e alla cultura in tutte le sue forme.
    Il nostro modo di fare Politica! Agorà demA


  • Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Proponi le tue idee

Articolo precedente

Napoli, insieme con Palermo, è il capoluogo con ...

Prossimo articolo

Podismo