Obiettivi raggiuntiScuola

Informatizzazione dei servizi

  • prima banca dati del servizio di refezione

    cedole librarie

    accesso diretto del cittadino ai servizi connessi alle scuole.

  • Luigi de Magistris vuole che il Comune di Napoli si riorganizzi sempre di più sia secondo i principi dell’e-government (che presiedono alle attività di back office: l’organizzazione interna del Comune) sia secondo i principi dell’e-governance (attraverso i quali i cittadini stessi diventano parte attiva del processo di decision making attraverso l’utilizzo di strumenti informatici).
    Informatizzare, dunque, non significa semplicemente “utilizzare i computer” ma riorganizzare il funzionamento burocratico amministrati di una organizzazione, cambiare il rapporto di coinvolgimento e partecipazione dei cittadini, puntando ad una complessiva efficientazione dell’Amministrazione (con conseguenti risparmi e tagli dei costi) e mirando a un sistema che consenta sempre maggiore spazi di democrazia diretta: l’e-democracy.
    Punteremo sulla totale smaterializzazione, trasformazione, cioè, di tutti i documenti cartacei in elettronici. L’adozione di un nuovo, innovativo, regolamento ci consentirà di adottare il workflow management: gli uffici, in pratica, non scannerizzeranno documenti che nascono in cartaceo per poi diventare elettronici, ma gestiranno un flusso di informazioni prodotti all’origine in formato digitale, portando all’abolizione totale della carta. Lo standard sarà non il file proveniente da cartaceo ma il documento elettronico, firmato digitalmente, e diffuso trami email o protocollo elettronico.

    La smaterializzazione si accompagnerà alla totale trasparenza nella diffusione e nell’accesso agli atti.

    Appronteremo un nuovo regolamento – che sarà un vero FOIA comunale – che consenta totale e indifferibile accesso agli atti da parte di tutti i cittadini, superando l’idea che il cittadino debba avere un “interesse legittimo” procedurale a conoscere e riconoscendo la giurisprudenza sull’interesse diffuso a conoscere da parte di tutti che devono essere in grado di conoscere per deliberare ma soprattutto per potere esercitare il loro diritto alla democrazia diretta, alla quale si ispira l’Amministrazione de Magistris.


  • Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Proponi le tue idee

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

No all'inceneritore

Prossimo articolo

Videosorveglianza. attualmente in funzione circa ...