Turismo

l’Aeroporto internazionale di Napoli diventa museo ‘archeologico’

La grande statua di Urania nella zona imbarchi, Trittolemo appena dopo i controlli di sicurezza, nell’area ‘food’ un triclinium con tavola imbandita da autentici reperti di Pompei e copie di mosaici all’ingresso Schengen e dell’Hermes di Villa dei Papiri al ‘recupero bagagli’ mentre a dare il benvenuto ai passeggeri, visibile dalla vetrata, è la simbolica Nike: l’Aeroporto internazionale di Napoli diventa ‘archeologico’ ed ha inaugurato il primo percorso con opere d’arte dell’antichità in uno scalo.
E’ molto bello coniugare le infrastrutture con la storia e l’archeologia. Lo abbiamo fatto con la metropolitana, ora lo stiamo facendo con l’aeroporto. Napoli come ricchezza artistica non è seconda a nessuno.

Articolo precedente

Per cambiare la Storia bisogna esserci. Per un ...

Prossimo articolo

Due simboli, due Ciro, due partenopei, Ciro ...