Beni Comuni

Oggi con la senatrice Cirinna’ ha definito Napoli all’avanguardia nei diritti civili

Napoli è stata tra le prime città a lottare concretamente per i diritti, dal testamento biologico al registro delle unioni civili, alla trascrizione di matrimoni tra persone dello stesso sesso all’estero, la cittadinanza a Ruben, i gay pride, le battaglie per i diritti di trans e comunità Lgbt.

Un impegno che ci è stato riconosciuto oggi dalla senatrice Cirinna’ che ha definito Napoli all’avanguardia nei diritti civili grazie al nostro lavoro di questi anni.

Napoli ha dato quella spinta necessaria perché si approvasse una legge che presenta ancora lati oscuri, che non è ancora convincente perché non ha parlato di matrimoni, figli, adozioni. La lotta quindi continua per applicare la Costituzione che all’articolo 3 – primo comma – sancisce che tutti i cittadini devono essere uguali senza distinzioni fondate sul sesso. Noi andiamo avanti affinché siano riconosciuti pieni diritti a tutte le persone, perché l’uguaglianza è fatta dalla valorizzazione delle differenze.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Napoli è stata tra le prime città a lottare ...

Prossimo articolo

Palazzo San Giacomo porte aperte ...