Sindaco di strada

Signor presidente del consiglio noi vogliamo dialogare con il governo nazionale nel rispetto della Costituzione e lei non può non sapere che la tutela del paesaggio e le scelte del territorio sono materie che appartengono alla città.
https://www.youtube.com/watch?v=yqYJUIN9Yj4

Leggi
Luigi de Magistris

Un’onda umana avvolgente, senza fine. Mi sono immerso, mescolato, confuso tra la gente. Ho visto persone serene, sorridenti, finanche felici. Che sta accadendo a Napoli. L’umanità e’ preoccupata, e’ in pericolo. Ognuno ha numerosi problemi. Anche in città le ferite sono tante. I guai molti. Ma qui a Napoli forse si sta provando a sovvertire l’ordine dei fattori della vita. E la vita è innanzitutto un dono. A Napoli al dono più grande, senza prezzo, si prova a non rispondere più con il denaro, ma in primo luogo con l’amore. Ecco forse si sta costruendo un nuovo benessere; sta nascendo la civiltà dell’amore. L’umanità prima di tutto. Il cuore grande che dona prima di ricevere. Le persone prima del denaro. Lo sguardo negli occhi, prima di girarsi senza pensare dall’altra parte. Qui a Napoli stiamo provando a tornare alle origini della vita. Essere prima ancora che Avere. Ed il dono più grande stiamo provando a non dimenticarlo mai anche quando tutto sembra scorrere in un fiume apparentemente inarrestabile di vacuità. Immergetevi tra le persone, tutte uguali e diverse, tutti abitanti dello stesso mondo. Un abbraccio, una carezza, una tenerezza. Accorciamo le distanze, ci accorgeremo che i corpi trasmettono energie. Siamo tutti passeggeri di un viaggio donato, che materialmente avrà fine, ma rimarrà in eterno la quantità e la qualità di amore che avremmo lasciato. Non consumiamolo il dono, amiamolo in profondità.
Napoli nel cuore, sempre, senza limiti, senza fine…

Leggi
Sindaco di strada

Pasqua 2016: Napoli, pieni come un uovo.
Tg3 – Napoli

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario del 27 Marzo 2016

In mattinata mi sono recato dai miei genitori al cimitero. La prima Pasqua senza entrambi. Poi la messa di Pasqua ed a pranzo con la famiglia sul lungomare. Poi una camminata a piedi, tantissima gente, serena, con la luce negli occhi, con voglia di vivere. I problemi della vita sono tanti, ma nella nostra città i napoletani stanno provando a costruire comunità in cui si possa vivere meglio.

Ore 20:30 – Ho accettato volentieri l’invito ad assistere allo spettacolo “Francischiello, un Amleto re di NapolI” di e con Carmine Borrino (davvero bravo), che si è tenuto al Museo del Sottosuolo di Napoli (piazza Cavour, 140). Davvero uno spettacolo bello ed interessante e complimenti sinceri al giovane attore ed autore. Oggi è stata anche la giornata Mondiale del Teatro. Il teatro, la cultura, l’arte sono fondamenta imprescindibili per un popolo, per una comunità, per un orgoglio comune. Su questo Napoli è capofila per eventi culturali, per rappresentazioni, per mostre artistiche e tanto altro. In questi anni abbiamo cercato di fare il massimo, con risorse zero. Falcidiati da tagli continui e costanti. La cultura va difesa ogni giorno, è una battaglia quotidiana che facciamo e che faremo sempre di più.

#sindacodistrada #diario del 28 Marzo 2016

Chiaiano – Fondo Rustico Amato Lamberti
Ore 10:00 – Ho trascorso la pasquetta al fondo rustico Selva Lacandona. Ben 14 ettari occupati ora da attività sociali, un bene agricolo immenso, confiscato alla camorra, oggi meta di tante persone grazie al lavoro congiunto tra associazioni e Comune. Il popolo si riappropria degli spazi. La vita prende il posto della morte.

Pomeriggio e sera tra le carte, come ogni domenica.

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario del 26 Marzo 2016

Ho approfittato di questo sabato santo per fare un serie di sopralluoghi in giro per tutta la città, spostandomi a piedi, come amo fare, da un quartiere all’altro. Grazie a tutti i miei concittadini, e anche ai turisti, che in questa lunga giornata mi hanno fermato per incoraggiarmi ad andare avanti, per suggerirmi soluzioni o anche semplicemente per segnalarmi problemi. Piccoli e grandi problemi.

Ore 10:30/13:00 – Corso Umberto, via Toledo, Pizzofalcone
Lunga passeggiata per corso Umberto stamane. Tante cose positive e alcuni correttivi che possiamo introdurre. Ho incontrato commercianti, residenti e turisti. Abbiamo finanziato l’eliminazione dei new jersey nella parte centrale e lavoreremo affinché le pratiche amministrative siano le più rapide possibili. E’ stato fatto un bel lavoro in questi anni su corso Umberto, ricordiamo bene in che condizioni era nel 2011. Possiamo ancora migliorare intervenendo sull’illuminazione pubblica ed infatti ci stiamo già lavorando. Ho riscontrato un’ottima presenza di polizia municipale con agenti a piedi, così come ho sempre chiesto in questi anni. Si può, e si deve, sempre migliorare ma è indubbio che siano stati fatti passi in avanti.
Sempre a piedi ho girato per le strade sopra Monte di Dio, Pizzofalcone, ho verificato e sollecitato personalmente un riassetto di alcune campane della differenziata. E’ una zona che ho sempre amato e mi capita spesso di riuscire a passarci, tra i vicoli e le stradine.

Agorà demA
Ore 13:00 – Ho incontrato nella sede del comitato elettorale Tonino Carotone. Con lui ho parlato di quanto le esperienze civiche e popolari del sud Europa rappresentino una forza che dovrà incidere sull’agenda politica europea e ribaltare i paradigmi che producono povertà, precariato, esclusione. Siamo stati esperienze di resistenza ma dovremo diventare vettori di cambiamento radicale per le politiche neoliberiste. Abbiamo parlato di quanto il potere per alcuni sia il raggiungimento di un assetto oligarchico mentre per noi non è altro che la condivisione delle scelte e il mezzo per tendere all’eguaglianza. Tonino Carotone sul palco di Agorà ha ricordato il suo amore per Renato Carosone e ha reso omaggio a questa città che con la sua identità e tradizione sa essere internazionale e cosmopolita. Grande Tonino… Napoli è casa tua. Straordinari i due brani improvvisati da Tonino con il bravissimo maestro napoletano Lorenzo Hengheller che ci ha stregati con il suo pianoforte. Bravissimo Lorenzo !

Ore 16:30/18:30 Piazza Garibaldi, corso Novara, via Arenaccia
A piazza Garibaldi ho visitato “Sapori e Dintorni” che ha aperto in piazza nei mesi scorsi, ho approfittato per comprare del buon vino rosso. Successivamente, rigorosamente a piedi, siamo andati al nuovissimo Decathlon che ha aperto a via Arenaccia nella stessa struttura della Coop. Mi avevano invitato e ci tenevo a passarci. Ho fatto un bel giro, accompagnato dal direttore. Amo lo sport e non posso che apprezzare tutto quello che ho visto. Un grande successo di persone che affollavano la struttura e, sopratutto, tanti giovani assunti per avviare l’attività. Davvero bello, un segnale ulteriore di quanto Napoli sia sempre più attrattiva per investimenti di ogni tipo. Si crea lavoro.

Ore 19:00/20:00 Vomero
Ho fatto due passi per via Luca Giordano, verificando l’ottimo avanzamento dei lavori ormai vicini alla conclusione. Via Scarlatti, affollatissima e piena di gente. Ho approfittato per verificare personalmente un paio di situazioni da risolvere (dei dissesti e dell’illuminazione da potenziare). Bella la mostra d’arte presente su via Alvino!

Una giornata con 23km a piedi per i quartieri, le strade ed i vicoli della nostra splendida città.

Leggi