Sindaco di strada

Difendiamo la città. NO TRIV, SI al referendum.

Luigi de Magistris si schiera apertamente a favore del SI al Referendum NO TRIV del 17 aprile 2016, nonostante i tentativi di censura del governo centrale, per dire no alle trivellazioni petrolifere nel mare italiano, che sarebbe messo in una condizione di grave rischio da un punto di vista ambientale, mentre a trarne vantaggio sarebbero solo le lobbies dei petrolieri.

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario del 8 Aprile 2016

Capodichino
Ore 9:00 – Ho visitato l’IC XX – Villa Fleurent (XX circolo
didattico) una bella struttura scolastica nella quale ho constatato ancora una volta la passione e la competenza degli insegnanti e lavoratori della scuola pubblica, la più democratica di tutte le
istituzioni pubbliche e primo presidio di inclusione sociale che
vanta la nostra città.
In questi anni la scuola pubblica è stata offesa dai nostri governi
nazionali ma i nostri insegnanti lavorano con entusiasmo nonostante tutto.
Gli studenti hanno dimostrato un profondo e saldo sentimento di appartenenza cittadina a riprova che Napoli non è solo una città ma una condizione dell’animo.

Ore 10:30 – ho portato i miei saluti al 1° convegno “FormaSolidale” organizzato dall’associazione di promozione sociale NeapolinMente.
In questi anni abbiamo fatto un lavoro di ottimizzazione e
razionalizzazione del comparto del terzo settore a causa dei crescenti tagli al welfare ma di fronte al disagio sociale non si possono adottare regole di austerity.

Sala Giunta
Ore 11.00 – Il governo alimenta le lobby e attacca duramente la Costituzione e, in particolare, gli articoli 1, 9, 32 e 117. Oggi al fianco del comitato ‘Vota sì per fermare le trivelle’ in vista del referendum del prossimo 17 aprile abbiamo dichiarato che “Non consentiremo al Governo che nei nostri mari possa accadere quanto successo in Val d’Agri. Napoli sta dimostrando di essere la capitale delle politiche anti liberiste messe in atto dal Governo. Ho voluto ribadire la carenza di informazioni sulle modalità di voto del referendum, il Governo dovrebbe fare maggiore informazione e ricordarsi che non aver voluto accorpare referendum e amministrative, farà spendere un sacco di soldi.

Sala dei Baroni – Maschio Angioino
Ore 12:00 – Con piacere ho portato il mio saluto al
M.E.P. Model European Parliament Italia, bellissima iniziativa che condivido in pieno.
Una iniziativa che aiuta tanti giovani studenti di molti istituti
superiori della nostra città ad avere un sentimento di appartenenza all’Unione Europea, li aiuta ad accrescere la
consapevolezza del valore del confronto democratico, della lotta all’uguaglianza dei diritti.
Ho vissuto 2 anni a Bruxelles e a Strasburgo e le recenti e terribili
immagini degli attentati nell’aeroporto di Bruxelles sono immagini che spaventano, ma invito tutti ad impegnarsi affinchè la paura non prenda il sopravvento sulla libertà
e sulla democrazia.
Auguro a tutti i partecipanti che questa esperienza e il confronto di idee possa arricchirvi ed esortarvi a difendere sempre le vostre idee.

Radio F2
Ore 14.00 – Ho rilasciato un’intervista per Radio F2, radio rivolta alla formazione degli studenti della Federico II. Tanti i temi che sono stati toccati: dai giovani all’innovazione, dal turismo a Bagnoli. Napoli, città d’Europa con il maggior numero di ragazzi e bambini, dà voce all’attualità e alla concretezza delle politiche giovanili con grande innovazione e creatività, attraendo un numero sempre più impressionante di investimenti di qualità delle nuove generazioni.
Napoli è la città della cultura, dello sport; è la capitale del Mezzogiorno, è la città dei giovani e vive un fiorire di investimenti politico-culturali che vede i ragazzi fare progetti ed essere protagonisti. Forte è l’energia vulcanica della nostra città, quell’energia culturale orizzontale che parte dal basso e che è concentrata per il recupero dei suoi spazi. La riconversione messa in atto non è occupazione ma liberazione. Bisogna mettere insieme le esperienze per realizzare una comunità di convivenza e non di respingimento, una comunità che abbia in seno la resistenza e l’amore, quella tenerezza mista a durezza che è una caratteristica genetica della nostra Napoli.

F2 Radio CLab
Ore 15.00 – Ho incontrato e conosciuto alcuni studenti della Federico II di Napoli per un breve dibattito.
Mi sono state presentate varie attività ed alcuni progetti in cantiere molto interessanti. Aumenta sempre più il numero dei giovani che scelgono di rimanere a Napoli, di fare impresa nella nostra città. Per una vera valorizzazione economica è fondamentale destinare gli spazi alla cultura perché l’economia reale è fatta soprattutto di profitto sociale.
La città deve essere vissuta e noi ci auguriamo di riuscire a costruire insieme una comunità migliore rispetto al modello liberista che esiste da trent’anni a questa parte. Napoli ha tutte le caratteristiche per diventare un modello mediterraneo che abbraccia Europa, Africa e Medio Oriente. Abbiamo una potenza enorme, dobbiamo solo liberare le ali dal piombo che cercano di metterci per poter far spiccare in volo nella stagione dell’autodeterminazione.

Castel dell’Ovo
Ore 15.45 – Ho accolto con piacere l’invito al Quarantaduesimo Congresso Nazionale Fimp (Federazione Italiana Medici Pediatri), dove mi sono recato per dare un saluto di benvenuto assieme all’Assessore al Welfare Roberta Gaeta. Un luogo prestigioso come il Castel dell’Ovo ben si presta ad un evento altrettanto prestigioso come questo. Napoli è una città che cerca di essere, tra mille difficoltà, sempre più a misura di bambino. In forte sinergia con le scuole e con i pediatri, ci impegniamo ogni giorno a difendere le forti esigenze dei bambini, a garantire loro i diritti effettivi in maniera egualitaria. Ne sono degli esempi il protocollo per le tecniche di anti soffocamento che tre anni fa il Comune di Napoli sottoscrisse con medici pediatri e maestre per la sicurezza dei più piccoli ed il Quadro delle malattie cancerogene più diffuse nel territorio per combatterle e prevenirle . E’ necessario intervenire e bisogna farlo soprattutto nei luoghi più difficili perché bisogna evitare che i bambini prendano la strada dell’irreversibile devianza. Dobbiamo sempre tenere a mente che i presidi sanitari sono fondamentali presidi di sicurezza. Abbiamo riacceso il fuoco della speranza proprio a partire dai giovanissimi… non ci resta che incrementarlo ed alimentarlo sempre più.

via Andrea d’Isernia
Ore 20:30 – Ho accettato con grande piacere di partecipare alla serata organizzata nella propria abitazione da Teresa e Renato a via Andrea d’Isernia. Tanti gli ospiti presenti e tanta allegria e serenità. Commovente il discorso iniziale di Renato, una roccia di 92 anni, che davvero mi ha toccato nel profondo. L’amore che li unisce è davvero stupendo. Ringrazio per l’invito e spero di rivederci presto perché davvero ho passato una bella serata.

hbtoo designer club a Bagnoli
Ore 22:00 – Ho partecipato alla serata di dinner cocktail al hbtoo designer club organizzata dalla Fideuram in occasione della Capri Watch Cup 2016. Una bellissima serata con una grande partecipazione. La Capri Watch Cup è indubbiamente l’esempio lampante di come la sinergia tra Comune di Napoli, il Tennis Club Napoli ed i partner privati possa portare a grandi risultati. La Capri Watch Cup è il secondo torneo di tennis come ordine di importanza che si gioca in Italia. Eventi sportivi del genere, e di tale importanza, rendono sempre più chiaro come Napoli sia un “brand” fortissimo. Lo sport sano, la passione di tanti giovani, la lungimiranza di partner privati che investono, la grande capacita organizzativa. Sono tutti ingredienti che ormai sono diventati ordinarietà nella nostra straordinaria città e di questo siamo profondamente orgogliosi.

Teatro Mediterraneo
Ore 23:20 – Ho fatto in tempo a passare, e ci tenevo particolarmente, al concerto di Fabio Concato al Teatro Mediterraneo alla Mostra D’Oltremare. Concerto organizzato dalla LILT (lega italiana per la lotta contro i tumori) che, grazie alla grande disponibilità del maestro Concato, ha potuto allestire questo stupenda serata il cui ricavato finanzierà l’assistenza oncologica domiciliare gratuita e l’acquisto di un’apparecchiatura da donare all’istituto tumori Napoli. Una serata di solidarietà, di amore e di impegno per chi vive momenti di grande difficoltà. Napoli si conferma sempre di più città dal cuore grande.

Leggi
Luigi de Magistris

Luigi de Magistris commenta la partecipazione di Renzi alla cabina di regia del commissariamento su Bagnoli.
da “Gente in Comune” Canale 9 – 6 aprile 2016

https://www.facebook.com/sindacopernapoli/videos/1154967737895900/

Leggi
Sindaco di strada

Gente in Comune, Canale 9 – 6 aprile 2016
Luigi de Magistris commenta la partecipazione di Renzi alla cabina di regia del commissariamento su Bagnoli.

Leggi
Sindaco di strada

Conferenza stampa su Bagnoli.

https://www.youtube.com/watch?v=gT_eItCId7o&nohtml5=False

Leggi
Sindaco di strada

a Radio Anch’Io Giorgio Zanchini intervista Luigi de Magistris sul caso Bagnoli.
http://www.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-c42f90a0-adf2-41a3-9aa7-a0d024f29abb.html

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario del 6 Aprile 2016

Pianura. IX Municipalità
Ore 9:00 – Sono passato a salutare i dipendenti della Municipalità Pianura Soccavo in piazza Giovanni XXIII. Ho visitato anche la Biblioteca Comunale Giustino Fortunato e il vicino Comando di Polizia Municipale.

Sala Giunta
Ore 10.30 – Ho dato il benvenuto nella sala Giunta del Comune di Napoli ai ragazzi del progetto Erasmus Plus, un progetto multidisciplinare legato a fenomeni vulcanici, realizzato con un partenariato tra l’Istituto napoletano Galileo Galilei ed altre 5 scuole provenienti da tutta Europa.
Abbiamo accolto in una giornata piena di sole e primavera questi studenti liceali impegnati in un percorso nel mondo del vulcanismo, percorso fatto di studio e visite per una maggiore consapevolezza.
Napoli, città ricca di natura, è una delle zone vulcaniche più importanti e noi riflettiamo questa energia vulcanica. Questo è il nostro petrolio.
In queste occasioni mi rendo sempre più conto che l’incontro tra culture diverse è una grande ricchezza. Nella sua storia Napoli, città di libertà, fratellanza ed uguaglianza, ha accolto tanti popoli e noi stessi siamo la sintesi di più culture. Siamo senza confini proprio come il mare che bagna la nostra città. Non facciamoci sopraffare dalla paura perché questo significherebbe darla vinta al terrorismo… Non possiamo piegarci così. Non dobbiamo chiuderci ma aprirci.

via Santa Sofia
Ore 12.00 – Mi sono recato, con l’Assessore ai Giovani Alessandra Clemente, a via Santa Sofia per la riapertura al pubblico degli spazi della Mediateca Santa Sofia, spazi che, grazie a fondi comunali, sono stati recuperati per essere destinati poi ad un laboratorio dedicato al Cinema e al montaggioaudio Video. Altri spazi al giornalismo. Altri, con front office, per il cinema per bambini.
Il tutto nasce dalla grande sete che hanno i giovani di raccontare la nostra Napoli. E’ una grande e continua conquista quotidiana vedere come aumentano i luoghi consegnati alla città. Viene alla luce così una visione chiara della nostra politica, una politica che non è esclusiva né escludente, una politica che vuole dare voce a tutti senza soffocare nessuno, perchè le energie vanno liberate in piena autonomia. Tutti possono essere protagonisti della città, una città contraria alle oppressioni, alle blindature e agli apparati oligarchici. Sono tanti piccoli pezzi che compongono un fantastico puzzle, fatto di azioni sociali sul territorio da parte dei cittadini stessi, fatto di opportunità per i giovani. Credo fortemente nella cultura e nei giovani, cuore pulsante della nostra città.

Ponte di Tappia
Ore 15,00 – Ho accolto con piacere l’invito degli organizzatori della fiera dell’artigianato al Ponte di Tappia e mi sono recato lì per una visita. Tante le belle piccole opere viste e tanta la carica positiva che c’era nei sorrisi e nel lavoro di questi artisti. Cresce sempre più l’energia e la sinergia nelle mani della nostra meravigliosa ed autentica polis.

Leggi
Sindaco di strada

demA – Democrazia e Autonomia il 17 Aprile Ferma le trivelle, Vota Sì #NoTriv #difendiamolanostracittà

Leggi
Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario del 5 Aprile 2016

via Domenico Fontana, 74
Ore 10.30 – Nuova sede per l’Unità operativa di Tutela ambientale della Polizia municipale di Napoli. La struttura è situata in via Domenico Fontana nel territorio della quinta Municipalità ed è frutto di una sinergia tra Città metropolitana e Comune di Napoli. Lo stabile infatti doveva essere dismesso dall’ente metropolitano e, invece, a seguito della stipula di un protocollo tra i due enti territoriali, è stato concesso in comodato d’uso gratuito all’amministrazione comunale, procedura che consentirà un risparmio al Comune di 35mila euro annui di fitti passivi. Un’assegnazione che mostra la buona sinergia tra gli enti locali grazie alla quale abbiamo potuto raccogliere le istanze della Municipalità, della polizia municipale e dei cittadini andando non solo ad assegnare una nuova sede all’Unità di tutela ambientale, ma rafforzando anche il presidio di Vomero-Arenella.

Istituto Professionale Statale Per L’enogastronomia e L’ospitalità Alberghiera
Duca del Buonvicino – Capodichino
Ore 11:30 – Ho accettato l’invito dei ragazzi dell’istituto alberghiero Duca del Buonvicino. Avevo incontrato spesso i ragazzi dell’istituto in alcune occasioni apprezzando il loro impegno e la loro professionalità. Sono stato accolto dalla dirigente scolastica, dal personale amministrativo, dai tecnici e dai ragazzi con estrema eleganza, professionalità ed organizzazione.
Ho potuto apprezzare alcune pietanze preparate dai ragazzi e ideate dalla loro abile mano, con ingredienti legate alla storia e alla tradizione della cucina partenopea. Tradizione ed Innovazione. Ho potuto apprezzare i loro interventi e ancora una volta costatato come siano sempre i ragazzi ad aver notato e apprezzato la rinascita della nostra città. Loro sono il nostro presente, Napoli attende questi ragazzi pronti per l’accoglienza turistica, nella preparazione di prodotti alimentari di alta qualità e di alta innovazione tecnologica. Oggi ho potuto toccare con mano che Napoli e il turismo non sono più un connubio su cui sperare, ma l’occasione già colta da molti di poter cambiare volto alla città e vita di tantissimi giovani.

Caserma Salvo D’Acquisto
Ore 17:00 – Ho partecipato alla cerimonia di avvicendamento del Gen. C.A. Franco Mottola con il Gen. C.A. Giovanni Nistri al vertice del comando interregionale Ogaden. Cerimonia alla presenza del Comandante Generale dell’Arma Tullio Del Sette e di tantissime autorità cittadine, regionali e nazionali.

basilica di Santa Maria della Sanità
Ore 19:00 – Con grande piacere ho preso parte all’inaugurazione del nuovo murales, assolutamente splendido, “Resis – ti amo” realizzato su una facciata della basilica di Santa Maria della Sanità dal bravissimo artista argentino Francisco Bosoletti. Occasione particolare per la celebrazione di San Vincenzo protettore del rione Sanità. Ho ascoltato con grande partecipazione e interesse le parole di padre Antonio Loffredo durante la messa. E’ stata una bellissima festa. Un calore umano commovente, una partecipazione emotiva, facce contente e felici. Ringrazio padre Loffredo per il suo impegno costante ed instancabile per il rione e tutti quelli che si sono attivati per realizzare questa bell’iniziativa. Ci tengo a ringraziare anche i tantissimi cittadini che mi hanno avvicinato ed espresso il grande amore per il quartiere. Autore del murales è l’artista argentino Francisco Bosoletti. Il murales è il secondo degli interventi di arte di strada promossi dal Comune di Napoli nella piazza e segue il murales già completato su un edificio che si affaccia su piazza Sanità realizzato dallo spagnolo Tono Cruz.
Entrambi i progetti sono donati alla città di Napoli e al quartiere dall’associazione ‘Il Fazzoletto di Perle’ presieduta da Giuseppina Ottieri e finanziati dalla vendita dell’opera Sanità (olio su tela, 180 x 250 cm) del pittore napoletano Tommaso Ottieri. Con queste opere portiamo l’arte nelle strade, la passione e lo spirito libero internazionale di Napoli che si apre agli artisti di tutto il mondo.

Leggi
Sindaco di strada

Portare l’arte nelle strade, portare la passione dell’arte in una Napoli che si apre a giovani artisti internazionali. Ieri alla Sanità abbiamo inaugurato il lavoro di Francisco Bosoletti. L’opera si chiama Resis-ti-amo: amore e resistenza, due tratti costitutivi di una città che vuole amare, che vuole accogliere e sorridere anche tra tante sofferenza. Una città che resiste e si riscatta, che resiste alle mafie come all’indifferenza. Una città che lotta.

Leggi