Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario del 26 settembre 2015 …

#sindacodistrada #diario del 26 settembre 2015

Ore 9,30 – Insieme per lo sport

Allo stadio Collana ho salutato con gioia i ragazzi e le ragazze che stamattina hanno partecipato alla 13ma edizione di “insieme per lo sport”, manifestazione sportiva multidisciplinare riservata ai ragazzi/e con disabilità organizzata dal CONI regionale.
Circa 2000 ragazzi/e appartenenti a circa 80 centri di disabilità e società sportive si sono divertiti per tutta la giornata sfidandosi in 21 diverse discipline sportive, dalla danza agli sport equestri passando per l’atletica ed il tiro con l’arco, davanti ad un pubblico variegato composto dagli istituti superiori Pansini, Sannazaro, Vico, Orazio Flacco di Portici e la scuola elementare di Terzigno Un ringraziamento particolare al Corpo della Polizia Penitenziaria che ha suonato le marce che hanno accompagnato i ragazzi durante la sfilata inaugurale, ai Vigili del Fuoco, sempre presenti ed attivi nelle manifestazioni con un particolare rilievo sociale ed ai 500 volontari che hanno accompagnato e sostenuto i nostri ragazzi.
Tutti partecipanti, nessuno escluso è stato il fil rouge di questa riuscitissima manifestazione che mi auguro abbia sempre più successo.

Ore 11,00 – La responsabilità della cosa pubblica
All’Istituto Studi Filosofici ho partecipato ad un confronto pubblico avente ad oggetto “La responsabilità della cosa pubblica” organizzato dall’Associazione Vivoanapoli, alla gradita presenza del Presidente dell’Istituto avv. Marotta.
E’ stato un intenso incontro con più di cento cittadini, un incontro durante il quale, grazie soprattutto alle puntuali domande rivoltemi, ho avuto modo di raccontare attività svolte ed ancora in itinere, di affrontare problematiche reali e relative responsabilità, sulle quali, insieme alla Giunta, al Consiglio ed alla macchina comunale ho lavorato e sto lavorando.
In una bella atmosfera di partecipazione ed attenzione ho chiaramente percepito una diffusa determinazione nell’azione, partecipazione e collaborazione per il bene della nostra Napoli.

Ore 13,00 – La sanità al sud. Selfie di un diritto negato
Sono intervenuto al convegno organizzato dalla ANAAO ASSOMED dove ho sottolineato la centralità e la non “comprimibilità” del diritto alla salute, il grande rispetto per le professionalità di medici e paramedici soprattutto nell’ambito della sanità pubblica, ed infine l’importanza che hanno per questa amministrazione il tema della salute mentale e la lotta a difesa dei diritti e della dignità dei sofferenti psichici testimoniati concretamente dalla istituzione dell’Osservatorio di Salute Mentale all’interno del Comitato comunale sulla Salute e sulla Sanità.

Ore 17,00 – inaugurazione aiuole adottate in Piazza San Gaetano
A Piazza San Gaetano ho partecipato, invitato da C’entro Napoli e I Sedili di Napoli, ad un pomeriggio di sensibilizzazione dei cittadini della zona alla cura del territorio ed al rispetto della cosa pubblica. Ho festeggiato, insieme alle associazioni e ai molti cittadini che hanno partecipato, l’adozione da parte delle stesse associazioni delle fioriere della piazza, ho ascoltato con piacere i musicisti dell’arte della posteggia del gruppo “Mastro Masiello Mandolino” ed il reading del bravo attore e regista teatrale Ettore Nigro.

Ore 18,00 – Yallafest
Ho partecipato al dibattito pubblico “L’invasione che non c’è – accogliere oltre l’emergenza” ribadendo la ferma posizione di Napoli in termini di apertura, tolleranza ed accoglienza finalizzate non soltanto ad una mera ospitalità ma alla rimodulazione di un tessuto sociale maggiormente complesso ma nella sostanza potenzialmente molto più ricco, in cui si rispettino tutti i diritti di cittadinanza.

Ho fatto infine un passaggio allo stand di Amnesty International dove ho firmato la petizione avente ad oggetto una richiesta di impegno del Ministero dell’Interno Italiano affinchè l’UE rafforzi tempestivamente la capacità di accoglienza di migranti e rifugiati nei paesi di primo arrivo, partecipi pienamente ai piani di emergenza di redistribuzione e introduca un sistema di asilo comune dell’UE

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

#sindacodistrada #diario del 25 settembre 2015 ...

Prossimo articolo

Grazie a tutti quelli che scelgono Napoli. Grazie ...