Luigi de Magistris

#sindacodistrada #diario del 30 Marzo 2016 …

#sindacodistrada #diario del 30 Marzo 2016

8 Municipalità
Ore 10.30 – Visita agli uffici dell’VIII municipalità a Scampia. Un saluto ai dipendenti che lavorano in un posto complicato, spesso con pochi mezzi.

Auditorium Scampia
Ore 11.30 – Con l’Assessore alla Cultura Nino Daniele e l’Assessore alla Scuola Annamaria Palmieri abbiamo scoperto la targa che intitola a Fabrizio de Andrè l’Audirorium di Scampia. Con noi c’era anche la moglie del grande artista genovese, Dori Ghezzi.
Napoli è una città senza confini… È naturale che un’artista senza confini trovi in questa città un’ identificazione forte. De Andrè è stato un uomo totalmente libero che nella sua arte ha saputo parlare al cuore delle persone, denunciare l’ordine costituito, rompere gli schemi formali per tendere la mano alle persone più bisognose. Forte è la vicinanza di Napoli a questo grande artista perché la nostra città,come lui,ha sete di giustizia, quella sete un po’ anarchica un po’ alla ricerca di regole nuove.
L’Auditorium è dedicato a quella giustizia, a quell’amore, a quella libertà che proprio Fabrizio de Andrè ci ha insegnato e che i ragazzi delle scuole di Scampia hanno ricordato, cantando alcune delle sue canzoni più belle.

AGORA’ DEMA via Santa Brigida 65
Ore 15.30 – Momento di pura democrazia oggi all’agorà Dema. Abbiamo organizzato un dibattito sul referendum del 17 Aprile contro le trivellazioni in mare, una discussione che ha visto molti interessanti interventi tra cui quello dell’amico ed ex vicepresidente emerito della Corte Costituzionale, Paolo Maddalena.
E’ stato molto bello e stimolante esprimere un mio parere su questo referendum così importante. Le trivelle sono pericolose perchè favoriscono le politiche liberiste del nostro paese, quelle politiche internazionali che generano vere e proprie guerre di interessi, facendo brindare e gioire le mafie.
L’unica vera alternativa può venire dal basso, solo con la voce dei cittadini e con il rispetto del territorio si può costruire un’energia diversa. Non dimentichiamo che è nostro dovere morale prima ancora che politico e giuridico difendere il paesaggio ed il territorio così come vuole l’art.9 della Costituzione Italiana e non distruggerlo con le trivelle. Bisogna invitare le persone ad andare a votare sperando nella vittoria del SI perchè è necessario invertire la marcia per un futuro sostenibile.

Palazzo San Giacomo
Ore 17.45 – Ho incontrato i ragazzi di “sii turista della tua città”. Apprezzo molto il loro impegno civico, la voglia di difendere la nostra città, il contrasto agli incivili. Insieme abbiamo parlato di come, sempre di più, il comune più aiutare e stimolare esperienze come la loro. È stata una bella discussione che continuerà nelle prossime settimane con incontri dedicati.

Sala Giunta
Ore 18.30 – Ho incontrato con grande piacere, assieme all’Assessore allo Sport Ciro Borriello, i dirigenti ed i ragazzi dell’AfroNapoli United, a cui ho donato anche il crest della città di Napoli. Ho espresso loro la mia piena solidarietà per l’odioso episodio di razzismo avvenuto recentemente. La volontà di mettere insieme varie realtà sociali rende questa forma di sport profonda e bella e merita quindi rispetto e la mia totale ammirazione.

Scampia
Ore 20:30 – Sono stato a Scampia: Napoli e Genova unite dal mare e dalla musica. Abbiamo infatti intitolato l’Auditorium di Scampia a Fabrizio De Andrè: una giornata speciale impreziosita da un bellissimo concerto a cui ha partecipato anche Dori Ghezzi. Ringrazio tutti e in particolare i musicisti che vi hanno partecipato: Rete Co’mar, ‘O rom, Arrevuoto, Maurizio Capone, Pino Ciccarelli, Manuele Cerullo, La maschera, Letti sfatti, Maldestro, Raiz e Fausto Mesolella, Daniele Sansone e Gianni Simioli. E tanti altri. Perché i vicoli di Napoli e i caruggi genovesi non sono mai stati così vicini come ora.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

#sindacodistrada #diario del 29 Marzo 2016 ...

Prossimo articolo

Luigi de Magistris - Sindaco per Napoli ha ...